BIO

Discografia

Biografia

 

Nato ad Adria l'08 ottobre 1983, Michele Bondesan cresce nel paese polesano che ha dato anticamente il nome al mare Adriatico e ad esso si sente legato, ispirato dal delta del fiume Po e dalle onde ritmiche e mistiche del reggae. All'età di 16 anni fonda i Gruñido, ed esce il singolo "shake 'em off" che diventa ben presto l'inno delle proteste studentesche polesane contro la centrale inquinante di Polesine Camerini (che verrà chiusa dopo qualche anno). Dopo un'esperienza come MC nel Sound system Sensi Crew di Bologna, decide di viaggiare all'estero per conoscere altre culture. Dopo aver visitato e soggiornato in Kenia, Senegal e Francia, esce il suo primo album intitolato "Universal laguage", 9 titoli all'insegna del melting pot dove mescola inglese, francese, italiano, dialetto veneto.

L'album è composto, registrato, auto-prodotto e firmato "El Bombasin", nome d'arte proveniente da una figura mitologica della cultura popolare polesana.

Nel 2010 esce il 7 inch e l'EP "Aria pura", in collaborazione con l'artista svizzero Elijah. Qui il tema è centrato sull'importanza di rispettare l'ambiente in cui viviamo, perchè senza aria pura da respirare non potremmo mai vivere. El Bombasin unisce la tradizione popolare del polesine veneto ai temi attuali, spesso accordandosi con altre culture come quella africana o quella caraibica. E' proprio soggiornando per un lungo periodo in Senegal che ritrova dentro di se quella parte di spiritualità necessaria all'affermazione dei propri ideali di unità cosmica. Spiritualità che traspare infatti nel pezzo intitolato "Miracolo", una preghiera universale all'Onnipotente cantata e rappata in italiano sul riddim roots. Con "No al razzismo", altra canzone dell' EP, El Bombasin condanna invece con toni forti la discriminazione verso chi viene dal Sud, ricordando che anche i veneti poco tempo fa hanno dovuto emigrare altrove in cerca di fortuna. Nel 2013 esce il single "Energia positiva", con liriche positive in dialetto veneto spalmate su di un riddim più dinamico in stile raggamuffin. Il pezzo parla della necessità di divertirsi ed approfittare della buona musica, senza dover ricorrere ad alcol o droga. Ricorrente nell'artista il tema della positività d'animo, della voglia di vivere la vita spensierati ma anche consapevoli di essere parte di un Tutto Unico che ci conduce verso il bene, che però arriva solo se noi lo lasciamo venire.

Nel 2014 El Bombasin compone e registra una sua precedente canzone d'amore cantata ai suoi inizi live su riddim jamaicani, "Un mucio de ben", in dialetto veneto. Nel 2014 esce anche "Crisi", singolo in stile dancehall che descrive la finta crisi economica mondiale, causata invece da una profonda crisi di valori umani e della politica del capitalismo materialista e cieco. Esce inoltre la combo con l'artista franco-martiniqué Terry Bible, "Speculazione", condanna netta al mondo oscuro della sovra-consumazione. Con "Sorridi" El Bombasin intende ridarci il nostro buonumore ed abbattere le mura della comunicazione, sorridendo alla vita e al nostro prossimo.

Questi pezzi ed altri ancora saranno presto raggruppati in un prossimo album, a breve disponibile.